Tagliatelle ai gamberetti in salsa cipollina e vino bianco – Anche per i meno esperti!!

Voglio proporre a tutti voi una semplice ricetta che però fa buona figura, ed il punto forte è proprio che anche chi, come me, di cucina non è certo un massimo.

Ovviamente il pretesto è stato far felice la propria fidanzata, e devo dire, che lei ha approvato, quindi signori…ai fornelli.

Tempo di impiego 40 min circa.

Vi occorre:

–          250 gr di Gamberetti ( meglio se li prendete freschi, altrimenti vanno bene pure surgelati)

–          200 gr di tagliatelle ( consiglio le De Cecco)

–          200 gr di passata di pomodoro

–          1 cucchiaio di erba cipollina

–          Vino bianco fermo

–          Sale, pepe

–          Olio di oliva

Partiamo con il lavare accuratamente con acqua i gamberetti sgusciati (se avete preso i surgelati, fate scongelare 3-4 ore a temp ambiente).

Asciugate con carta da cucina, mettete a bollire l’acqua in una pentola, salate, ed una volta ad ebollizione mettete i gamberetti per 5 min. (Per chi ha difficoltà a sgusciare i gamberetti, può aspettare di averli bolliti e dopo averli bolliti procedete a sgusciarli, dovrebbe essere più semplice)

In altra pentola, mettete a bollire l’acqua, salate e mettete le tagliatelle.

Nel frattempo, in padella versate l’olio di oliva, deve coprire finemente l’intera superficie della padella, ed accendete il fuoco molto molto basso.

Dopo poco, aggiungete un pizzico di peperoncino, il cucchiaio di erba cipollina, sale (poco per adesso) e pepe, non appena vedete ritirare leggermente aggiungete la passata di pomodoro, e girate con mestolo di legno, sempre a fuoco molto basso.

Le tagliatelle dovrebbero essere in dirittura di cottura, assaggiate e scolate quando meglio credete, a me piacciono ardente.

Una volta scolate le tagliatelle, versate un po’ di vino bianco, adesso il fuoco deve essere alto, una scottatura e via per ogni spruzzo di vino bianco; mescolate, assaggiate, e nel caso salate.

Saltate le tagliatelle in padella con la salsa e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.