I disservizi delle Ferrovie dello Stato

Stamattina, per l’ennesima volta, mi trovo a dover prendere il treno, e per l’ennesima volta posso notare, con il più profondo disgusto per l’azienda Ferrovie dello Stato, che tutti i treni hanno un ritardo di almeno 15 minuti!

Chi come me ha avuto (o ha) la sfortuna di essere pendolare per un periodo più o meno breve della sua vita e per via di cose ha scelto (o sceglie) di viaggiare con il treno, può tranquillamente essersi reso conto, se mai è stato all’estero, che l’Italia è l’unico Paese “civilizzato” in cui non c’è da meravigliarsi se un treno arriva in ritardo, ma anzi, c’è da esserlo se arriva in orario!!

Sguardo all’estero

Persino negli Stati Uniti, che, pur essendo la prima potenza economica al mondo e pur essendo uno dei Paesi più tecnologicamente avanzati del pianeta, ha collegamenti ferroviari quasi inesistenti, fatta qualche rara eccezione, i treni, quei pochi che ci sono, arrivano in orario! (Anche se è difficile trovarli [gli orari] in una stazione degli States che non sia la Grand Central di New York!)

E ancora! Qualche anno fa ho avuto l’opportunità di trascorrere un mese in Ungheria grazie a una borsa di studio offerta dal Ministero degli Affari Esteri. Da Debrecen, la città dove mi trovavo, insieme ai ragazzi che erano con me, sono andato in altre cittadine ungheresi, poi a Budapest, la capitale e infine siamo andati a Pojony, in Repubblica Slovacca. Ovviamente abbiamo preso il treno per ognuno dei nostri spostamenti! E anche qui, non solo ci siamo imbattuti sia in treni o super tecnologici o del dopoguerra, ma tutti erano puntualissimi!

Invece noi qui ci dobbiamo sentir dire dai dipendenti delle Ferrovie, com’è capitato a un signore stamattina in stazione mentre faceva il biglietto (una decina di minuti prima dell’orario stabilito per l’arrivo del treno, ritardo escluso), “siete fortunato, il treno porta SOLO 15 minuti di ritardo!” !!

Ma ‘sta gente lavora??

Allora mi chiedo: ma quelli che vengono pagati per far dirigere i treni lo sanno fare o no il loro mestiere? Le stazioni, che hanno in parte il controllo su partenze e arrivi, che fanno tutto il giorno?? E ancora, il team di controllo centrale che ha sede a Bologna e monitorizza i treni in tempo reale come fa a non prendere provvedimenti?! Infine, come fanno a non prendere provvedimenti soprattutto i dirigenti dell’azienda che potrebbero fatturare molto di più se migliorassero il servizio?! Mistero!!!

Storia degli sprechi infiniti e delle idiozie

Altro mistero, ma su questo non mi dilungo, è come sia possibile che esistano delle stazioni fantasma in cui i treni fanno tappa e che sono a meno di 10 km da altre stazioni!! In queste se salgono o scendono 10 persone in tutta la giornata è tanto!! È uno spreco assurdo! Per andare nei pesi vicini a prendere il treno esistono auto a bus!! Mistero!!

Poi vi sembra normale che il 70% dei treni arrivi su un binario diverso da quello stabilito e che gli annunci di tali cambiamenti vengano fatti puntualmente 2-5 minuti prima che il treno parta? E se vi trovate in uno degli snodi centrali è anche probabile che saliate su un treno (che teoricamente è quello giusto) per poi sentirvi annunciare che il vostro treno è in partenza da un altro binario! E voi dovete correre a prendere l’altro perché se no quello se ne va!

Per non parlare delle improvvise soppressioni di treni! Non di rado mi è capitato di stare su un binario in attesa dell’arrivo di un treno o addirittura già sul treno stesso e sentire l’annuncio o vedere il controllore che passando informava i passeggeri che “il treno X oggi è soppresso. Ci scusiamo per il disagio”!

Ah, quante volte ho sentito questa frase! “Ci scusiamo per il disagio”. Sempre pronunciata dalla stessa voce maschile e anticipata da un accogliente suono familiare: “tin tin, il treno x per y delle ore z è in arrivo in ritardo / è soppresso / è in arrivo sul binario k invece che sul binario q”. Ah quante corse e quante bestemmie mi ha fatto fare questa azienda!

Voi che ne pensate? Vi sembra normale tutto ciò?

P.S. Il mal tempo (e oggi c’è un sole che spacca le pietre nella mia zona) NON è una buona scusa per giustificare i ritardi!!

P.P.S. Se il post è stato troppo lungo e vi ha annoiato, mi scuso per il disagio… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.