La truffa delle auto fantasma

ASSICURAZIONE.AUTO

E’ stata sgominata dai Vigili urbani di Roma una una banda di falsari che da Roma operava in tutto il territorio nazionale dove aveva messo in circolazione oltre 160 mila veicoli intestati a poche centinaia di persone inesistenti per l’anagrafe, per il fisco o il Pra.

Automobilisti “invisibili” pensionati o addirittura deceduti o senza neanche la patente di guida eovviamente irreperibili nelle varie residenze.

Danni per milioni di euro e falsificazione di documenti, carte d’identità, certificati di proprietà del Pra, carte di circolazione, ricevute di multe o bollette elettriche pagate o finte buste paga.

Una scoperta che dimostra il danno finanziario per erario, province e regioni: solo di bolli non pagati è calcolato attorno ai 40 milioni di euro.

La truffe e’ estesa in tutta Italia dal sud, al centro, fino al nord Italia, la pratica dei finti passaggi di proprietà per mettere alla guida persone senza le carte in regola per esserne i veri proprietari, appare radicata. Anche Torino non è rimasta immune dal fenomeno: per un totale di 7.730 veicoli immatricolati risultano 33 proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.