Salvate la Formula 1!

Maledetti soldi!
Verrebbe da dire questo guardando la fine che molti sport stanno facendo. Tra questi, ovviamente la formula 1.
E di sportivo in F1 sembra esserci ben poco: tolta la fatica fisica di chi è al volante di una monoposto, infatti, il “circus” rappresenta solo una guerra di potere tra chi gestisce e chi vorrebbe gestire.
Ferrari e Benetton hanno già minacciato – e stavolta sembra seriamente – di non iscriversi al mondiale 2010 se i vertici della Fia non saranno più chiari su regolamenti e norme.
Per ora spazio allo “spettacolo a tutti i costi”, con regole approssimative e colpi bassi che pare finiscano per favorire scuderie debuttanti (vedi la Brown) a danno delle blasonate Ferrari, Maclaren, Benetton e via discorrendo.

Che dire? Il mondiale non sarebbe lo stesso senza la partecipazione delle “Rosse”, ma se per spezzare l’egemonia di Maranello bisogna ricorrere a stratagemmi organizzativi e burocratici ai confini della legalità, allora forse è meglio andare via, vincendo al trove, magari là dove v’è ancora il fascino della competizione sportiva vera e propria suffragata da una tradizione storica consolidata (
24 ore di Indianapolis?).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.