Le energie rinnovabili utilizzate nell’architettura del futuro

Questa breve panoramica vuole mettere in evidenza la particolarità delle soluzioni adottate per la realizzazione di originali edifici che utilizzano tecnologie per lo sfruttamento delle energie rinnovabili con lo scopo di coprire in parte o completamente il proprio fabbisogno o addirittura di cederne una parte all’esterno.
Iniziamo con Bahrein World Trade Center che sorge nella capitale Manama dello stato arabo del Baherein. Costituito da due edifici a forma di cuspide affiancati alti 240 metri e collegati tra loro attraverso 3 tiranti che sorreggono altrettante turbine eoliche del diametro di 29 metri è attualmente il primo edificio al mondo ad uso privato con queste particolari caratteristiche costruttive. I generatori eolici fornisco fino al 15% di energia richiesta dai due edifici per una generazione complessiva annua di circa 1300 MW/h eliminando emissioni di CO2 pari a circa 55. 000 metri cubi ogni anno.
Rimaniamo in medio oriente e precisamente a Dubai dove è prevista la realizzazione entro il 2010 del primo grattacielo rotante al mondo chiamato Dynamic Tower progettato dal’architetto italiano David Fisher. Composto da 80 piani per una altezza complessiva di 420 metri che ruotano in modo indipendente attorno un enorme perno centrale in funzione della direzione del vento e della posizione del sole. Ogni piano sarà di tipo prefabbricato completo di impianti e servizi e verrà montato finito sulla struttura portante. I vari piani si muoveranno molto lentamente, una giro completo in 90 minuti, in modo da rendere non percepibile agli inquilini la rotazione della struttura. Gli spazi liberi tra ogni piano verranno sfruttati per l’installazione dei generatori eolici progettati per essere integrati nella struttura senza produrre fastidiosi rumori, mentre altra energia sarà fornita da pannelli fotovoltaici presenti in ogni piano. La produzione di energia stimata equivalente a circa 7 milioni di dollari, più che sufficiente per soddisfare le utenze dell’edificio ed erogarla ad altri utenti.

Cambiamo continente, ora siamo negli Stati Uniti e la città è Miami dove è prevista per il 2011 la costruzione di un edificio chiamato COR Building nato dalla collaborazione di Chad Oppenheim, Buro Happold per l’efficienza energetica e per la struttura Ysreal Seinuk. I piani previsti sono 25 per una altezza complessiva di 122 metri ed un investimento di 40 milioni di dollari e le unità abitative all’interno saranno rifinite con materiali ecologici come il vetro riciclato per i pavimenti ed il bambù negli spazi comuni. Il grattacielo autoprodurrà l’energia necessaria al suo fabbisogno attraverso turbine eoliche, pannelli fotovoltaici e solare termici integrati nella parte alta della struttura realizzata con un esoscheletro che provvede inoltre ad assicurare un efficiente isolamento termico.

2 risposte su “Le energie rinnovabili utilizzate nell’architettura del futuro”

Le energie rinnovabili utilizzate nell’architettura del futuro…

Questa breve panoramica vuole mettere in evidenza la particolarità delle soluzioni adottate per la realizzazione di originali edifici che utilizzano tecnologie per lo sfruttamento delle energie rinnovabili con lo scopo di coprire in parte o completame…

Le energie rinnovabili utilizzate nell’architettura del futuro…

Questa breve panoramica vuole mettere in evidenza la particolarità delle soluzioni adottate per la realizzazione di originali edifici che utilizzano tecnologie per lo sfruttamento delle energie rinnovabili con lo scopo di coprire in parte o completame…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.