Sardegna: arriva la tv totalmente digitale

Ottobre sarà il mese del Grande OFF.
Per i Sardi è arrivato il momento di spegnere la vecchia tv analogica, quella che ci metteva un attimo a cambiare canale, quella dove Televideo funzionava a meraviglia, quella dei colori più vivi, quella delle televisioni locali. Ma anche quella dove Rai 1 era quasi sempre colpita dall’effetto nebbia.
Comunque stavano le cose, il passato è un capitolo chiuso. E’ il momento di impattare contro le code ai supermercati, scartabellare fra i propri archivi domestici per trovare un tagliandino che confermi l’avvenuto pagamento del canone RAI (o qualcosa che almeno ci somigli) e andare a caccia dei famigerati lettori per il digitale terrestre.

Non tutti insieme però. Queste le coordinate geografiche del livello di panico: dal 15 al 16 Ottobre dovranno preoccuparsi solo gli abitanti dell’Ogliastra e del Sarrabus e verrà convertito il segnale di RAI 1 nell’area di Cagliari; tutto il Cagliaritano, il Sulcis Iglesiente ed il Medio Campidano saranno invece costretti ad adeguarsi fra il 17 ed il 20 Ottobre; dal 21 al 24 sarà la volta di Oristanesi e Nuoresi; Sassaresi e Galluresi chiuderanno invece la partita fra il 27 ed il 31 Ottobre.
Ma per dettagli, informazioni e complimenti sarà attivo il numero verde 800. 022. 000, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 20 o il completissimo sito di Sardegna digitale.

Dai primi di Novembre tutti i Sardi saranno dunque in grado di sedersi sul proprio divano e godere dei preziosi consigli di MediaShopping e della BBC in americano stretto, e chi si era perso un anno fa di fronte al switch-off di Rai Due e Retequattro potrà finalmente riabbracciare Simona Ventura ed Emilio Fede. Che figata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.