Articoli marcati con tag ‘Distruzione’

Pillole di scem… ehm saggezza

mercoledì, 17 marzo 2010

Beh una Porsche ha sulla carta prestazioni molto migliori della Panda, cosa che invece non ha ad esempio un Macbook in quanto monta la stessa dotazione hardware (anzi di solito sempre inferiore, meno aggiornata e costosa a parità di upgrade) di un normalissimo pc (e sul pc puoi metterci OS X se proprio vuoi ma non sto qui a dirlo).

Quindi già il fatto di aver motori diversi pone due scale di misura totalmente diverse.. cosa che non si può considerare su due computer identici perchè condividono le stesse tecnologie e parti fisiche (Cpu, ram, schede video, schede di rete, hd ecc).
Non ho parlato minimamente di sistema operativo, non vorrei che le mie parole venissero prese come un attacco verso OS X, quella è una scelta puramente personale come io ad esempio ho scelto di lavorare con debian su server e ubuntu/windows su desktop (e giustamente ci lavoro bene l’accoppiata funziona per fortuna). Ognuno lavora con ciò che gli piace però se magari tenesse un occhio al portafogli secondo me sarebbe molto meglio per tutti.

Con cognizione di causa parlando sempre, se una persona comprasse una Porsche da 100mila euro per percorrere il tragitto casa lavoro è un deficiente allo stato puro, guarda posso sembrarti pazzo ma conosco una persona che ha un elicottero per fare casa lavoro tutti i giorni su una distanza di 10km ed il suo lavoro non è medico o altro operato che potrebbe costare la vita o la morte di qualcuno.

Non c’è crisi! La crisi siamo noi, spinta da tutta questa voglia di consumismo assurdo.

(vogliamo parlare del fatto che ogni anno fanno 20 nuove tv da 3mila euro? O che ogni anno fanno un nuovo iPhone e che magicamente quello precedente non è più la perfezione in assoluto? Peccato che è costato 700 euro).
Io mi rivolto contro il mercato del consumismo, apple è soltanto una delle tante intelligenti che sa spennare bene i suoi polli lode e onori a Steve!

In riferimento a 120’000 polli spennati in un giorno da Apple 😛

Un vero geek la base raffreddante per il portatile se la fa da solo

giovedì, 24 aprile 2008

Tiramisù, tiramigiù e tutte le altre basette per poggiare il portatile e tenerlo fresco mi fanno un baffo.

Dotiamoci di:

  • Un atlante geografico o equivalente enciclopedia con copertina di cartone rigida;
  • Taglierine, nastro isolante, scotch in quantità industriale, forbici e utensileria varia per tagliare/forare/avvitare;
  • 4 ventole di raffreddamento (numero a vostra discrezione);
  • Una prolunga usb fornita di attacco maschio tipo A (il normale);
  • Rivetti, piastrine di ferro piegate ad ELLE, viti, ancora schotch;

Le istruzioni per il montaggio non ve le dico dovete soffrire! 😀 Vi lascio con le foto del mio capolavoro (brevetto in corso), chi mi conosce sa molto bene che ho questo coso da più di un anno e mezzo e praticamente mi ci posso sedere anche sopra senza arrecargli danno. Pesa circa 3-400 grammi completo di switch usb 4 porte, 4 ventole (2 oblique e due su piano sotto al touchpad e relative ram), gommini antiscivolo ecc…ecc..

Il primo modello in assoluto l’ho costruito invece con i Lego ben 2 anni fa…resistito 2 giorni poi piano piano nell’arco di 6 mesi il modello si è evoluto nella versione finale che vedete in foto 🙂

DSC00093 DSC00094 DSC00095 DSC00096 DSC00097 DSC00098 DSC00099 DSC00101 DSC00102 DSC00085 DSC00092 DSC00091 DSC00089 DSC00088 DSC00090 DSC00086 DSC00083 DSC00084 DSC00081 DSC00087