Le magie del file sistem ext3 e windows: lo spazio che non c’è, c’è

Allora vi spiego il problema, ho un pc con windows xp con fs formattato ext3. Fin qui nulla di strano, sono anni ormai che utilizzo questa configurazione. Naturalmente il disco dedicato all’OS è fat32.

Ho circa 40 gb di disco, diviso in due partizioni più una di swap (non montata), come potete vedere dalla foto:

In più utilizzo emule, sfruttando la partizione etx3. Ci credete che la cartella file temporanei di emule alloca più di 30giga di spazio senza problemi e senza strani errori di perdita di dati, mentre ho soli 19gb di spazio? E non è finita qui.. fino alla settimana scorsa, non avendo ancora l’adsl e quindi non potendo terminare moltissimi download avevo oltre 56giga di spazio allocati in questa cartella (e non uso l’opzione di preallocazione dei file in emule), vedete la foto:

Premetto che non ne so molto di filesystem & co.. però ext3 per me è una garanzia questo è sicuro, fa tutto quello che devo fare e non mi riserva particolari sorprese in caso di crash (anche se mamma mia quanto diamine è lento fsck!).

Qualcuno mi sa spiegare come sia fisicamente possibile una situazione del genere?

Tag: , , ,

Un Commento a “Le magie del file sistem ext3 e windows: lo spazio che non c’è, c’è”

  1. [MAIONE MIKY] ha detto:

    forse X è una partizione ?
    perchè potrebbe benissimo continuare a mangiare spazio libero sul disco ( dell’altra partizione ) nonostante sia impostato max 20GB !

Lascia un Commento