Il tempo per un blog non basta mai, ma anche poco sempre bello!

Visto che rispondo sempre alle vostre numerose domande nei commenti e soprattutto via Istant Messenger (Gtalk/Msn) e in email oggi ho intenzione di porre una domanda a voi:

Ma quante di quelle cose vorreste fare per il vostro blog e non ci riuscite per mancanza di tempo?

Io ho sempre affermato che 24 ore sono troppo poche in una giornata e non smetter mai di dirlo. Ci sono vari modi di curare e gestire un blog ognuno con tempistiche differenti che variano a seconda dei compiti svolti per quest’ultimo come gestione dei contenuti, cura della grafica, catalogazione e revisione degli articoli, ricerca immagini, gestione delle campagne pubblicitarie (in entrata e uscita), ricerca nuovi servizi per il blog, gestione tecnica (spazio, server e cos via), monitoraggio statistiche, risposte ai commenti, lettura dei blog amici, ricerca idee per nuovi articoli e potrei continuare con la lista ancora per un bel po di tempo.

Can???t run from time
(Foto di Limetastic)


Su questo blog ci lavoro soltanto io, certo non proprio un vero lavoro nel senso che attualmente l’unica moneta che vedo la soddisfazione di vedere tutti i vostri commenti e le belle facce tramite i widget MyBlogLog e BlogCatalog nonch veder salire sempre pi la media di visitatori, non detto per che in un tempo non molto lontano possa permettermi qualche sfizio pi grosso grazie a questo blog (e sto gi attivandomi in qualcosina da come si pu notare).

Il compito che mi piace di pi curare il blog tecnicamente e graficamente, studiare campagne pubblicitarie e diversificare nettamente quelle invasive e non (e capire i margini di ricavo dell’una e dell’altra), mi piace inoltre stare a guardare, spesso anche qualche oretta fiero l’ultimo lavoro che ho creato o magari rileggere il mio ultimo articolo.
Non ho mai capito perch l’ultimo articolo che si fa sempre quello pi bello, il pi bello di tutti fino a quel momento…Capitato anche a voi??
Beh certo dipende anche da cosa scrivete nel vostro articolo, sicuri di averlo fatto da soli?? Non per caso una news copiata da altri siti, stranieri cos non se ne accorgono?? Se avete superato questa domanda allora anche voi potrete dire con soddisfazione di aver fatto un bell’articolo… pure se una schifezza e non lo legger nessuno, l’importante e che ci siano dentro la vostra testa e il vostro cuore.

Vi stavo dicendo del tempo a disposizione, beh se volessimo fare un grande blog una sola persona sicuramente non basterebbe.. il tempo infame e i compiti sono sempre pi di quelli che si possono svolgere in una giornata quindi bisogna darsi dei limiti oppure cercare dei collaboratori.

Il mio blog non grande, anzi piccolissimo molto pi piccolo di quanto si possa pensare e il post di ieri lo conferma, nonostante sia cos piccolo per ho in testa sempre milioni di cose e/o iniziative da poter fare e non riesco mai a farle tutte, sono un gran pensatore. Il pi delle volte cestino le idee sul nascere, altre volte quando stanno per venir concretizzate scompare la mia classica impulsivit nel fare le cose e per il resto delle volte si ripropone il fattore chiave di questo post, il tempo.

Siccome per in qualche modo ho bisogno di impormi degli obiettivi e soprattutto dei limiti da qualche tempo divido i compiti a seconda della priorit e lascio quasi sempre per ultimo quello della scrittura di un nuovo articolo… il mio motto : finch le visite non calano l’ultimo post sta ancora bene li dov ! πŸ˜›

Questo blog non un mio diario personale, e quindi un post come questo andrebbe cestinato all’istante ma credo che possa insegnarvi qualcosina, soprattutto quell’ultima esclamazione…
Notte rag sono quasi le 4 oggi sto blog mi ha davvero massacrato per il lavoro fatto e pensare che sono ancora agli inizi!

Tag: ,

9 Commenti a “Il tempo per un blog non basta mai, ma anche poco sempre bello!”

  1. Redemption ha detto:

    E’ vero, il tempo non basta mai… e mai baster per fare tutto quello che ci gira per la testa, per secondo me il ragionamento che fai sbagliato… insomma se scrivere una cosa che ti piace, se vedere le tue visite aumentare per la qualit dei tuoi articoli ti rende fiero, se sai che in qualche modo quello che fai pu essere utile a qualcuno, perch dovresti metterti a scrivere solo quando le visite scendono? Mi sembra un controsenso con quello che dici prima…

    Se ti piace fare una cosa, anche di notte, togliendo ore al sonno, la fai. Per lo meno io ragiono cos…

    TraffykTraffyk
    Forse ho sbagliato nel spiegarmi, in pratica volevo affermare di come non ho assoluta frenesia di aggiornare il blog, a volte ci sono 3 giorni di buco altre volte invece arriva un post al giorno dipende dal tempo e dalle altre cose che sto facendo inoltre faccio questa considerazione: se comunque non calano le visite non ho un impellente bisogno di postare un nuovo articolo e posso dedicarmi alla gestione e manutenzione del blog ma comunque poi vado a periodi ci sono periodi in cui scrivo di pi e periodi come queste due settimane dove lavoro incessantemente alla grafica e alle campagne del blog ed per questo che tutto il resto purtroppo passa in secondo piano (lettura dei feed compresi).
    Inoltre volevo sfatare il mito che si sta imponendo sempre pi nella blogosfera, che pi post al giorno fanno incrementare gli accessi, ci non affatto vero altrimenti non avrei una cadenza cos bassa di articoli πŸ˜‰
  2. Lobotomia ha detto:

    beh in effetti si, vorrei poter seguire Petti*Nix per bene e trasformarlo da uno pseudoBlog ad un sito di informazione.. ma il tempo non aiuta πŸ™

    TraffykTraffyk
    Il primo passo sarebbe quello di spostarlo su tuo dominio e tua struttura πŸ˜›
  3. hanna ha detto:

    Ehi CraZy!
    Ti ho lasciato due commenti che sono andati in spam….
    ci fu anche un link che potrebbe interesarti per il ricavo economico….
    vedi te di recuperare!
    senn, pazienza!
    ciaoue!

    TraffykTraffyk
    Hanna mi sembra di averli recuperati link compreso e di averti risposto pure πŸ˜‰
  4. Overlord ha detto:

    In effetti il tempo non basta mai. Io inizia il blog con la volont di scrivere di ambiente e natura. Il tempo per da dedicare era enorme e quindi ho dirottato su tutt’altri settori. Ovvio per che in questo contesto il tempo ti condiziona tantissimo… Anche io comuqnue amo molto curare l’estetica del blog e cercare sempre contenuti che possano far riflettere e avviare discussioni interessanti.

    TraffykTraffyk
    Non sapevo del tuo lato ambientale! Mi sarebbe piaciuto poter vedere un tuo blog cos. Riguardo al cercare contenuti che facciano riflettere e avviare discussioni interessanti il sogno di tutti noi! πŸ˜›
  5. SeD ha detto:

    Non so voi, ma io mi trovo ad avere giorni in cui ho mille cose da dire e giorni in cui neanche sforzandomi mi viene in mente qualcosa di interessante, e quest’ultima situazione veramente penosa, mi sento quasi INUTILE..
    Poi 6 mesi che sono in malattia (miracolato dopo un incidente in moto bruttissimo) e pur avendo molto tempo a disposizione non cavo un ragno dal buco, vorrei fare mille cose poi va a finire che no faccio niente, arghh.. non vedo l’ora di tornare FUNZIONANTE e tornare at work!! πŸ™‚
    Saluti Traffyk e continua cos!

  6. Traffyk ha detto:

    Ciao SeD beh io sono nella tua stessa situazione con le idee, giorni piatti e giorni di piena… avendo ridotto il numero di post posso godermela per con pi calma e la frenesia di una volta totalmente scomparsa!

    Mi dispiace per l’incidente in moto, so cosa si prova perch ne ho subito uno sulla mia pelle a 16 anni scivolando a 120 all’ora per oltre 60-70 metri con mia fortuna di non trovare ostacoli sulla strada e vedermi miracolato con una lesione permanente ad un muscolo affianco al crociato (mi sembra si chiami striato) che fortunatamente non mi crea alcun problema ne invalidit e posso praticamente fare tutto tranne che andar a fare shopping con la mia ragazza!! hihih davvero mi fa un male cane in quel tipo di passeggiate πŸ˜›
    In bocca al lupo e rimettiti presto!

  7. annarita ha detto:

    Inoltre volevo sfatare il mito che si sta imponendo sempre pi nella blogosfera, che pi post al giorno fanno incrementare gli accessi, ci non affatto vero altrimenti non avrei una cadenza cos bassa di articoli

    Interessante questa considerazione. Mi sembra di aver letto in un commento di Alberto Piccini suppergi le stesse considerazioni. Alberto, l’estate scorsa, non aggiorn il blog per diverse settimane per godersi le meritate vacanze eppure i suoi accessi non calarono…ergo!

    Per quanto riguarda le cose da fare per i blog (devo necessariamente usare il plurale!), non inizio neanche con la lista!

    TraffykTraffyk
    Si uno spreco di tempo e risorse scervellarsi continuamente per aggiornare il blog, ad esempio ora ho scritto tre articoli in tre giorni consecutivi, domani sicuramente me la prendo di riposo..(tempo che user dietro a italianbloggers) a me va bene cos! πŸ˜€
  8. Redemption ha detto:

    Io comunque penso che, se uno crea un blog di qualit, e il suo “circolo” di amici, blogghisti ecc. che lo vanno a trovare, le sue visite non caleranno, a prescindere dal tempo tra un articolo e l’altro… anzi saranno i visitatori magari a spronarlo e a chiedere perch l’assenza…

    Per per arrivare a quel “circolo” ne dovr scrivere di articoli πŸ˜€

  9. Traffyk ha detto:

    Beh almeno qualche articolo di qualit ogni tanto ci vuole, non dico sempre ma almeno qualcuno che susciti reale interesse per fidelizzare il lettore.
    Per carit ci sono mille altri metodi per fidelizzare un lettore ma ognuno sceglie il suo, io punto tutto su questa tipologia di articoli e da quanto sto mantenendo un filo logico conduttore tra gli articoli il lettore si fidelizza ancora di pi! πŸ˜€

Lascia un Commento