Articolo 21 della Costituzione Italiana

L’articolo รจ stato spostato qui: Articolo 21 della Costituzione Italiana;

Tag:

10 Commenti a “Articolo 21 della Costituzione Italiana”

  1. annarita ha detto:

    …E c’ veramente da meditare, Raffaele, e con attenzione anche. E’ lampante che il decreto legge antiblog vola l’articolo 21 della nostra costituzione.

    Sino a ieri ero su una linea non allarmista, ma adesso comincio a preoccuparmi sul serio. Non sarebbe il caso di fare qualcosa oltre a meditare? Non potremmo lanciare una sottoscrizione di massa e farci sentire come un’unica lunga ondata? “L’onda lunga dei blogs?”

    Che cosa dici, Raffaele?

  2. annarita ha detto:

    Non avevo letto i commenti al post precedente quando ho scritto il primo commento a questo post. Lobotomia afferma che Gentiloni si sarebbe mosso in difesa dei blog? Speriamo che sia cos. In ogni caso, stamattina ho la luna di traverso! Una cosa del genere non dovevano nemmeno lontanamente concepirla!

    Sempre di grande statura morale i nostri politici! Non si smentiscono mai….

    Non dovrei usare un linguaggio poco pulito, dato che sono insegnante, ma lo penso e quindi urlo: “SONO VERAMENTE SC…….!”

    Il resto aggiungetelo voi, please!

  3. flashmotus ha detto:

    @annarita: non sei l’unica ad aver preso sottogamba questa incombente minaccia, molti ancor adesso sono ottimisti sicuri del buon senso degli uomini al governo. Meglio non essere cos ottimisti, non credi?

  4. annarita ha detto:

    @flashmotus: credo che tu abbia letto frettolosamente il contenuto dei miei due messaggi precedenti. Ho pure lasciato un commento sul tuo blog. Non ho preso sottogamba proprio nulla, Paolo, al contrario mi sono dichiarata preoccupata della situazione. Sugli uomini di governo non mi sono espressa in termini fiduciosi, anzi! Non riesco a capire da quali presunte parole da me espresse derivi questa tua impressione!

  5. flashmotus ha detto:

    @annarita allora ho sicuramente frainteso…

  6. Traffyk ha detto:

    Ragazzi grazie mille per i preziosi interventi, io ripeto (come scritto in risposta a Paolo nell’altro post) che la legge totalmente incostituzionale, cavoli ho preso 28 all’esame di Diritto Comparato dell’Informazione e della Comunicazione qualcosa sapr ๐Ÿ™‚

    A meno che non venga modificato l’attuale articolo o che la clausola riguardante il “buon costume” sia in grado di applicarsi a blog come quelli di Beppe Grillo non pu succedere nulla o si scatener un putiferio…

    E poi se dobbiamo registrare i nostri blog ed aver una sorta di giornale con tanto di direttore responsabile e tutti gli oneri del caso io ci starei pure, ma esiste un’altra legge sull’editoria che prevede un finanziamento per tutti i giornali commisurato su non ricordo quale cifra(se non sbaglio il numero di copie stampate divulgate).
    Bene allora vorr dire che avremo diritto a quel finanziamento..

    Dal canto mio, ribadisco non muover un dito, non protesto in maniera ufficiale ne parteciper a petizioni, come si dice dalle mie parti “se lo devono piangere loro”, se facessero passare la legge ci sar l’ennesima fuga di cervelli all’estero, in questo caso fuga di siti e blog all’estero… con pesanti risentimenti sull’economia Italiana visto che gi attualmente il commercio elettronico, gli sponsor e gli hosting italiani arrancano difficoltosamente… Sono totalmente disallineati con la concorrenza straniera..

    Sarebbe soltanto il colpo di grazia e la fine dell’economia “elettronica” italiana, non che quella reale vada meglio attualmente ๐Ÿ˜‰

  7. Alex2000 ha detto:

    Secondo me una grossa bolla di sapone per i piccoli e un freno a cui dovranno sottostare i grandi e/o i fastidiosi.
    Un modo come un’altro per imbagliare o responsabilizzare qualcuno.

  8. Cristiano ha detto:

    Nonostante tutto io continuo a consigliare la linea della prudenza: la proposta di decreto giuridicamente illeggibile ed attaccabile in pi punti. Moltissimi parlamentari si sono gi espressi negativamente in merito e non voteranno la proposta.
    Attendiamo con calma e non precipitiamo gli eventi: attualmente il governo troppo impegnato a non farsi bocciare la finanziaria e a non cadere dal piedistallo …
    Un nota a margine: sapete quanti sono i blog appartenenti a schieramenti, gruppi, singoli personaggi, ecc. che ruotano attorno al mondo della politica ? Che fine faranno con l’attuazione del decreto ?
    Ci sar da ridere ๐Ÿ™‚

  9. Cristiano ha detto:

    Che fine ha fatto il mio avatar ? ๐Ÿ™

  10. Traffyk ha detto:

    Alex come dice Cristiano bisogna attendere e, aggiungo, sperare ๐Ÿ™‚
    Purtroppo nessuno sa ancora le cose con certezza, ne i criteri di applicabilit della legge.

    @Cristiano con gli avatar ci sto lavorando un pochino, sto utilizzando un plugin che prende gli avatar da mybloglog e gravatar e ne gestisce la cache per non ripetere le richieste di volta in volta, purtroppo sembra avere dei problemini e lo sto modificando di volta in volta, ora il tuo avatar si vede ed stato salvato ma comunque non riesco ancora a pescare molti avatar da mybloglog senza andare in problemi con gravatar e viceversa.