Non pensavo mica che questo post potesse scaturire una tale discussione!

Vorrei dire una sola cosa riguardo alla feroce concorrenza fatta dagli utenti a favore di questo o quel sistema operativo, con gran nota di demerito ai Mac user che dicono di avere sempre il meglio in tutto.

mac-pc-linux-war-2.gif

Io credo e ne sono fermamente convinto, e se non vi sta bene guardatevi bene dal lasciare un commento, che la qualit dei nostri lavori non data dal sistema operativo in uso chiunque pu creare un prodotto scadente o un prodotto molto completo con qualsiasi sistema e/o macchina sul quale installato. A nulla serve avere il miglior sistema operativo al mondo se poi si commettono errori nello sviluppo di un programma, un sito, un documento, un montaggio video o comunque qualsiasi cosa che possa essere prodotta con un computer.

Io utilizzo attualmente Windows Xp (90%) e Linux (restante 10%). Linux mi da problemini con il portatile o altrimenti sarebbe rimasto soltanto questo. Ma Win Xp con i dovuti accorgimenti non mi dispiace per nulla, diciamo che tutto il mio lavoro viene fatto con questo O.S., Io curo questo blog cavoli scusatemi se poco 😉

Io non faccio molta distinzione tra un O.S. e un altro non ne vedo sinceramente il motivo di questa guerra. utilizzo FireFox, Thunderbird, The Gimp, Liferea, Eclipse, Open Office, Subversion, Apache+Php+MySQL, Pidgin, eMule, FileZilla, un editor di testo e ora non mi ricordo pi tutti gli altri ma credo che si sia capito benissimo la mia filosofia d’utilizzo.

Io non dipendo da alcun sistema operativo, la lista di quei programmi si trova un po per tutti i sistemi recenti, per me dire che un sistema X migliore di un sistema Y ma peggiore di Z una cazzata.. l’importante che nel mio sistema ci siano tali programmi e che funzionino bene poi non mi interessa tutto il resto. Soprattutto switchando da Windows a Linux non trovo la minima difficolt perch mi ritrovo gli stessi e identici programmi per giunta che condividono la stessa cartella profilo tra loro! In pratica il lavoro me lo porto pari pari in entrambi i sistemi, ma credo che la stessa cosa sia possibile anche in Mac e in qualsiasi altro sistema…

macwinlin-battle.jpg

Detto questo non vedo perch ci si continui a scannare con la guerra degli O.S., e ancor peggio con quella delle macchine sui quali girano, quando la cosa pi importante per un utente medio sono le applicazioni e la produttivit. Io mi trovo alla grande con PC Win+Linux basta, ad ognuno il suo vestito che sta pi comodo ed utilizzi quello che gli pare ma non venitemi a dire, PER FAVORE, questo meglio di quello come se io in maglietta venissi a dire a te con la camicia la mia maglietta migliore oppure le mie scarpe sportive sono migliori dei tuoi mocassini, vabb un pessimo esempio perch i mocassini fanno cagare ma hihihi chi sono io per giudicare e chi sei tu per giudicare me??

Commenti

15 commenti

Francesco · 12 ottobre 2007 alle 19:15

Sono daccordo, il problema cmq sia insito nella natura degli uomini. Ci saranno sempre le invidie, chi ce l’avra’ piu’ bello, piu’ lungo e via dicendo!

Siamo fatti cosi’, per dominare gli altri!

E purtroppo questa mentalita’ verra’ utilizzata dai PR per promuovere i loro prodotti.

Francesco

stenet · 12 ottobre 2007 alle 19:32

Secondo me in assoluto nessuno dei tre migliore degli altri.
devi fare grafica?Meglio un Mac
devi mettere su un server?Meglio Linux (per devi saperlo configurare bene)
Windows va bene un po’ per tutto,ha i suoi difetti ma anche i suoi pregi,come Linux e Mac.

TheKaneB · 12 ottobre 2007 alle 21:01

Al di l di scelte puramente dettate da esigenze pratiche, i sistemi operativi sono dei programmi, e come tali ci sono quelli fatti meglio (GNU) e quelli fatti peggio (Windows). Concedo il beneficio dell’usabilit ai vertici per quanto riguarda MacOSX, ma lo boccio perch non libero e non mi consente di farne una copia da regalare ai miei amici, non mi consente di distribuirne una versione modificata sebbene sia possibile distribuire separatamente delle patch non ufficiali.
Dal punto di vista tecnico, il miglior sistema operativo esistente (una ferrari, se usiamo un paragone automobilistico) sulla terra Solaris. Per fortuna anche questo sistema operativo libero. Perch non uso Solaris e invece uso Linux? perch lo trovo pi adatto alle mie esigenze di studente, Solaris un sistema professionale per grossi server. Ci non toglie che esistono differenze tecniche oggettive che rendono un sistema migliore di un altro al di l delle preferenze personali…

annarita · 12 ottobre 2007 alle 21:49

@TheKaneb @Traffyk: concordo con Antonio quando afferma che “esistono differenze tecniche oggettive che rendono un sistema migliore di un altro al di l delle differenze personali”. E’ un dato di fatto! Concordo per con la filosofia di Raffaele circa l’utilizzo e sul fatto di non dipendere da nessun sistema operativo.

Bravo, Raf, per aver favorito delle considerazioni costruttive. Tumblerizzo e segnlo domani nei posts settimanali.

Bye:)

Alex2000 · 12 ottobre 2007 alle 22:23

Ma non diciamo stupidaggini, per favore!
Il sistema operativo di un computer dipende essenzialmente dal tipo di utilizzo che dovrai fare del mezzo rapportato al tuo lavoro. Mi spiego meglio. Gestisco circa 40 clienti tutti con sistemi operativi microsoft, secondo voi che caspio ci faccio con un bel (seppure ultraprestante!) Mac? e non venitemi a parlare di compatibilit, per lavorare bene devi lavorare in semplicit, non perdere tempo con trucchetti impossibili per far diventare il mio sistema compatibile con l’ambiente di lavoro. Se poi parliamo di ludico, hobbystico, personalissimo uso del computer allora sono altri discorsi. Posso usare quello che voglio, quello che pi mi piace, ecc…
L’ambiente linux in genere non viene proprio considerato in ambiente lavorativo (ignoranza? forse!), l’ambiente mac l’ho visto usare professionalmente solo in ambienti di grafica o musica, l’ambiente windows praticamente ovunque (per monopolio, ignoranza? forse!). Rimane il fatto che personalmente ho tre computer con tutti e tre i sistemi perfettamente funzionanti, l’unico che uso solo a livello personale/ludico rimane il mac, il resto per lavoro e non c’e’ un sistema migliore dell’altro, ogni sistema lavora bene per lo scopo per cui stato pensato/progettato.
@traffyk, scusa lo sfogo lungo proprio qui a casa tua!

TheKaneB · 12 ottobre 2007 alle 23:01

@Alex2000: dal punto di vista dell’utente, il tuo ragionamento fila liscio come l’olio. Nessuna obiezione da fare in merito.
Quello che voglio puntualizzare che un sistema operativo “” un programma, un “qualcosa” scritto da “qualcuno”. In quanto tale pu essere scritto pi o meno bene, pu essere pi o meno veloce, usare pi o meno bene le risorse hardware e cos via. Ripeto per l’ennesima volta: con windows si trovano “bene” milioni di persone, resta di fatto uno dei *peggiori* sistemi operativi sul mercato dal punto di vista tecnico.
Facendo una trasposizione nel mondo reale, se la Ferrari (=Linux) costasse

rezcik · 13 ottobre 2007 alle 03:28

Credo che il problema sia solo di utilizzo in ambito personale.
Se ho tutto quello che mi serve per fare velocemente quello che devo in un sistema proprietario, magari crakkato, perch devo pormi il problema?
In realt credo che su sistemi con HW supportato un sistema linux dia molte pi possibilit di manovra a chi lo utilizza (desltop user system user, network user).

Ma con linux e Mac non giochi ad esempio, in media.

Insomma.

Se hai bisogno di tirare su un server ldap solaris e linux o l’abbruttimento del Win$2003 server sono ok.

Con i dovuti sbattimenti del caso.

Attualmente gestisco le mie cose e il mio blog da casa con un pc proc 450Mhz, 396 Mb di ram e 6 Gb di Hd.

Tutto via live cd ubuntu.

Tutto credo sia relativo.

Chiunque di noi se gli venisse regalato l’ipod dell’ultima serie, lo prenderebbe, a costo di far fuori il marito.

Buon tutto

Cristiano · 13 ottobre 2007 alle 12:04

Argomento interessante: se ne discute da anni, ma gli attori coinvolti sono sempre gli stessi. Traffyk lo ha affrontato, a modo suo, in maniera molto matura: mi permetto di fare alcune osservazioni, cercando di restare il pi neutrale possibile.

@Alex2000: hai centrato il fulcro della questione e ti quoto 😉

@TheKaneB: sei un p fuori strada. Non esistono sistemi operativi migliori o peggiori: sono costruiti sulle esigenze degli utenti. Lasciamo i giudizi tecnici a chi li progetta veramente. Il numero di difetti riscontrabili in un sistema operativo direttamente proporzionale alla densit del suo parco utenti e dallo skill degli stessi. Windows nell’occhio del ciclone perch il pi diffuso soprattutto presso l’utenza non skilled ed quindi naturale che vi siano grandi aspettative nei suoi confronti. Sul discorso Solaris, preferisco non commentare. Solo un aneddoto: gi 10 anni fa le Sparcstation 30 venivano svendute a meno di 3 milioni di vecchie lire (O.S. compreso) come macchine desktop … fai le opportune conclusioni.

@Rezcik: condivido anche il tuo punto di vista (tranne il discorso crack :-), per ovvi motivi)

Concludo per tutti: open source non vuol dire gratis (magari se volete leggete un mio articolo in merito) ma apertura alla condivisione e non libero scambio di copie. Entrare in quella logica vuol dire anche uscire dal turbine delle competizioni.

Un saluto a tutti, soprattutto a Traffyk al quale chiedo perdono per la lunghezza. 🙂

TheKaneB · 13 ottobre 2007 alle 13:10

@Cristiano: “sei un p fuori strada. Non esistono sistemi operativi migliori o peggiori: sono costruiti sulle esigenze degli utenti.”
Le esigenze degli utenti determinano la progettazione e la realizzazione delle interfacce, la vera qualit di un sistema operativo sta “sotto il cofano”, dentro il kernel e nelle librerie di sistema, cose assolutamente trasparenti all’utente e che quindi non ne influenzano direttamente la produttivit.
Probabilmente non conosci in modo approfondito i sistemi operativi, quindi assolutamente lecito il tuo punto di vista, per per poter affermare decisamente che “Non esistono sistemi operativi migliori o peggiori” bisognerebbe quantomeno dare una giustificazione tecnica, anche se non troppo approfondita o precisa.

TheKaneB · 13 ottobre 2007 alle 13:21

PS: non mi baso sui dati di mercato (vedi aneddoto delle sparc station svendute) per determinare la qualit di un software, ma su attente analisi tecniche! 😉

Cristiano · 13 ottobre 2007 alle 13:26

@TheKaneB: poich il tono della discussione sostanzialmente leggero, non mi andava di appesantirlo con un nozionismo tecnico che forse avrebbe potuto annoiare la moltitudine e mi avrebbe fatto peccare di superbia.
In passato ho “collaborato” (non entro in dettaglio) alle realizzazione di parti di microkernel di sistemi operativi; abbiamo anche collaborato (met degli anni 90) con un tale di nome Linus T., per la realizzazione di un parser per un compilatore C che avrebbe poi dovuto integrarsi in un “noto” S.O.
Credimi parlo con cognizione di causa: se poi vuoi motivazioni pi dettagliate, possiamo approfondire in separata sede.
Spero che converrai per con me, sul fatto che definire Windows XP una *schifezza* un p azzardato …
Un abbraccio.

TheKaneB · 13 ottobre 2007 alle 13:53

@Cristiano: hai ragione, non il luogo adatto per sviscerare le proprie conoscenze, ma per quello che conosco Windows XP rimane nettamente inferiore a MacOS X, a Linux e a tanti altri meno noti… ovviamente l’aggettivo *schifezza*, che non ho pronunciato (anche se l’ho pensato!), si presta benissimo a flame apocalittici, quindi mi guardo bene dall’incendiare questo pagliaio umidiccio di benzina! 😀
Per inciso, mi ricredo su quello che ho detto, dal tuo primo commento avevo pensato che tu non fossi esperto di sistemi operativi, e scoprire il contrario sinceramente mi ha un po’ scombussolato: non capisco come sia possibile un’affermazione del genere (che non ci sono sistemi migliori o peggiori) da parte di un esperto. Sono curioso di conoscere il motivo della tua affermazione, anche perch dalla mia esperienza (sicuramente minore della tua, dato che nel ’90 andavo ancora alle elementari e che le mie esperienze di kernel hacking “serie” si limitano alla patch linux-phc che ho riscritto qualche mese fa e poco altro su Minix 3) posso riconfermare con buon margine di sicurezza tutto quello che ho scritto nei commenti precedenti.
Ciao e a presto!

rezcik · 13 ottobre 2007 alle 14:06

Ciao!
@Cristiano ovviamente il riferimento al crack quello che si sa essere una abitudine diffusa in molti che il computer vogliono usarlo e non capirne i meccanismi.

🙂

Cristiano · 13 ottobre 2007 alle 14:36

@TheKaneB: apro una piccola parentesi sull’argomento Solaris: ebbi modo di lavorarci e di sviluppare un applicativo agli inizi degli anni 90 (Sparcstation 2, shell grafica SunView). Ambiente di sviluppo in C gi ad oggetti (niente IDE, ma tutto in texteditor a linea di comando, leggi VI): decisamente un sogno per i tempi. Poi il mercato ha schiacciato anche Sun: abbandono di SunView in favore di XWindows, taglio dei prezzi, macchine meno robuste, O.S. pi allineato alla concorrenza (e questo stato comunque un bene).
La parentesi serve come esempio al discorso sulla bont di un S.O. Ripeto non esiste a priori un sistema HW & SW migliore o peggiore: la sua evoluzione nel corso del tempo condizionata dal parco utenti. Maggiori utenti, maggiori problemi, maggiori attacchi da parte dei malintenzionati (hacker e quanti altri) a cui seguono patch, service pack, etcetera. Pi il sistema patchato, pi in futuro sar carente perch dovr essere allineato all’indietro per retrocompatibilit: vedere il discorso di Vista, su cui Microsoft ha scommesso in perdita per tagliare un p i ponti col passato. Gli utenti lo hanno condannato in partenza. Non dimentichiamo che il progetto Windows partito come carne e sta finendo come pesce, non si potr mai gridare al miracolo …
Anche Linux non cos robusto come lo si credeva: come sono aumentati gli utenti sono cominciate a venire fuori le falle e non lo dico solo io, ma anche i report di settore.
E’ un semplice discorso statistico: pi sei famoso, “pi ti tirano le pietre” 😉
A conclusione del discorso bene chiarire che il sottoscritto non n per l’uno, n per l’altro: i contesti di utilizzo sono differenti, sperimentarli tutti aiuta a comprendere meglio l’evoluzione dei prodotti. Se poi si vuole solo scrivere una lettera o navigare su internet, allora tutto il mio discorso pleonastico.
Un affettuoso saluto a tutti.

P.S.: Traffyk scusami, non mi dilungher mai pi 🙂

Traffyk · 13 ottobre 2007 alle 15:01

Wewe ragazzi tranquilli sto leggendo con molto piacere e imparando qualcosa sul serio.

Io come scritto nel post precedente preciso una sola cosa, non conta aver il miglior sistema al mondo quando chi ci sta dietro una schiappa che non sa utilizzarlo, sono del parere che chiunque con un po di cervello e accortezza sia capace di creare qualcosa con qualsiasi sistema operativo e macchine (intese in senso hardware) attuali, naturalmente ogni sistema sar cucito alle esigenze di determinate utenze ma io parlo di utilizzo comune di utenti mortali e li invito a non dipendere quindi da applicativi proprietari che non hanno un valido sostituto su piattaforme alternative altrimenti si capaci di operare su un solo sistema, per questo che io per l’utilizzo che ne faccio (a meno che non stia studiando sistemi operativi) metto di pari livello gli O.S. pi blasonati del momento quali Linux Win e Mac semplicemente perch tutti e 3 mi permettono di svolgere lo stesso lavoro con le stesse applicazioni con la stessa semplicit…
Che poi si sporchi o meno il sistema, o che non gestisca bene la ram, oppure che include i driver nel kernel mentre invece dovrebbero essere aggiunti come moduli, o ancora che sia chiuso o aperto non me ne pu fregar di meno perch appunto io non dipendo attualmente da un sistema operativo specifico e posso sempre switchare senza il minimo disagio.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: