MotoGp, Olanda – Assen: Rossi torna alla grande

Valentino Rossi si impone nel Gp d’Olanda dopo una gara stratosferica. Partito undicesimo, il “Dottore” compie una rimonta incredibile e, dopo una serie di sorpassi, raggiunge e poi passa un velocissimo Stoner. Terzo arriva Hayden. Melandri chiude nono, mentre Capirossi costretto al ritiro.
rossi_fiat_yamaha_sponsor_500.jpg
Il Dottore tornato. Gara da vero fenomeno di Valentino Rossi (Yamaha) che compie un’impresa eccezionale. Dopo le prove, bagnate, di venerd, il pesarese si era dovuto accontentare di partire dall’undicesimo posto. Gara all’attacco per il sette volte campione del mondo, che compie una serie impressionante di sorpassi, infilando man mano tutti i piloti prima di lui.

Partenza fantastica di Stoner (Ducati) che brucia Vermeulen (Suzuki) e si porta al comando imponendo un ritmo elevatissimo di gara e creando subito il vuoto. Il solo Hopkins sull’altra Suzuki, inizialmente, sembra tenere il ritmo dell’australiano, ma dalle retrovie stava partendo la rimonta di Rossi. Dieci i sorpassi del Dottore che gli consentono di portarsi a ridosso del leader del mondiale Stoner. Duello intenso, equilibrato, con Stoner che riesce a contenere la foga dell’italiano fino a tre giri dal termine. Rossi sceglie la traiettoria migliore e con un sorpasso spettacolare si porta in testa della corsa. Una volta superato, Stoner non riesce a tenere il passo del pesarese che si invola verso il traguardo vincendo il suo terzo Gp della stagione. Vittoria che gli mancava da quasi un mese (Gp d’Italia) e che gli consente di affrontare con pi ottimismo la corsa verso il titolo mondiale.

Completa il podio di questa avvincente gara l’ottimo, e campione del mondo in carica, Hayden (Honda) davanti al compagno di squadra Pedrosa. Malissimo gli italiani: nonostante il quarto posto in griglia di partenza Melandri (Honda) chiude decimo, mentre costretto al ritiro lo sfortunato Capirossi tradito dalla sua Ducati.

A met campionato la lotta per il titolo di campione del mondo ancora apertissimo. Stoner sempre in testa con 185 punti, con Rossi che insegue a -21. Terzo Pedrosa (-66), probabilmente gi tagliato fuori. Il titolo quindi solo un affare per due, come del resto lo stata questa prima parte della stagione: 9 gran premi, 5 vittorie per Stoner, 3 quelle di Rossi con la parentesi Vermeulen in Francia.

Un’iniezione di fiducia straordinaria questo successo, che restituisce fiducia e serenit sia al Dottore che al team Yamaha. Dopo una gara, e una rimonta, del genere nulla impossibile, mentre Stoner e la Ducati fanno sicuramente meno paura.
Yahoo Sport

Tag: ,

Lascia un Commento