Formula 1, Barhein, Massa si riscatta e vince, seguono Hamilton e Raikkonen

Gp Barhein, Primo Massa secondo Hamilton
Massa ce l’ha fatta: grazie a una gara senza errori, con tempi record e una bella partenza arrivato dritto dritto dalla pole position al gradino pi alto del podio. Per gli altri non c’ stato nulla da fare e il ritmo indiavolato del brasiliano li ha relegati di fatto in una gara da comprimari. Secondo si comunque piazzato Hamilton, quindi Raikkonen, Heidfeld, Alonso e Kubica, Trulli e Fisichella.

Il bambino d’oro di Ron Dennis, il debuttante Hamilton insomma gi finito quindi tre volte sul podio nelle prime tre gare (record mondiale), dimostrando un carattere incredibile e riuscendo a battere per l’ennesima volta il campione del mondo in carica Alonso.

Bello l’inizio gara, con un duello all’ultimo sangue fra Alonso e Raikkonen per la terza posizione: grandi sorpassi e tanta correttezza. Alla fine il pilota della McLaren ha avuto la meglio e solo dopo il primo pit stop Raikkonen riuscito a riconquistare la terza posizione, anche se il finlandese riuscito nell’impresa compiendo un solo un giro in pi di Alonso.

In tutti i casi, anche alla luce della straordinaria prestazione di Hamilton, le McLaren sono apparse ancora una volta inferiori alle Ferrari, cos come era emerso chiaramente al primo Gp: per tutta la gara, quando hanno avuto posta libera davanti a se, le rosse hanno sempre girato con tempi migliori di circa mezzo secondo rispetto a quelli della McLaren.

Una superiorit schiacciante, soprattutto se andiamo a considerare con quanta benzina ieri la macchina di Massa ha strappato la pole con quel tempo strepitoso: non solo il brasiliano non aveva poca benzina, ma ne aveva addirittura pi di Hamilton che infatti in gara si poi fermato un giro dopo.

Tutto questo significa solo una cosa: la Ferrari vola, sia in prova che in gara. E anche l’ultimo piccolo problema che avevano le macchine di Maranello (la difficolt in partenza) sembra ora superato visto che oggi le Rosse sono scattate al via esattamente come le McLaren.

Nella lotta fra i top team per ora c’ una novit: la Bmw che oggi ha dimostrato di essere all’altezza della McLaren, e non solo per il bel sorpasso effettuato da Heidfeld ai danni di Alonso. Per tutta la gara infatti le auto bianco blu, pur essendo partite inspiegabilmente con tantissima benzina, hanno girato in tempi davvero bassissi. Una bella notizia per la spettacolarit delle prossime care. Continua intanto la debacle Renault che ormai sembra solo l’ombra della vettura che lo scorso anno di questi tempi dominava in lungo e in largo: solo ottavo Fisichella, finito perfino dietro la Toyota di Trulli…

ORDINE D’ARRIVO
1. Felipe Massa (Bra) Ferrari 1h33’27″515 (media 197,887 km/h)

2. Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes + 0’02″360

3. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari + 0’10″839

4. Nick Heidfeld (Ger) BMW-Sauber + 0’13″831

5. Fernando Alonso (Spa) McLaren-Mercedes + 014″426

6. Robert Kubica (Pol) BMW-Sauber + 0’45″529

7. Jarno Trulli (Ita) Toyota + 1’21″371

8. Giancarlo Fisichella (Ita) Renault + 1’21″701

9. Heikki Kovalainen (Fin) Renault + 1’29″411

10. Nico Rosberg (Ger) Williams + 1’29″916

Tag: ,

Lascia un Commento