Prodi si dimesso, da domani Napolitano d avvio consultazioni

Prodi si dimesso. Lo ha comunicato il segretario generale della presidenza della Repubblica, Donato Marra. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, poco fa ha ricevuto il presidente del Consiglio, che, tenuto conto del voto di oggi al Senato, ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto.

Napolitano si riservato di decidere e ha invitato il Governo a restare in carica per il disbrigo degli affari correnti. Il presidente avvier gi da domani le consultazioni. Si terr a breve un vertice tra gli esponenti di riferimento dell’Ulivo, a Palazzo Chigi, al rientro del premier, Romano Prodi, dal Quirinale e dalle successive visite a Camera e Senato dove il premier si recato per comunicare le sue dimisisoni a Fausto Bertinotti e Franco Marini.

Le dimissioni dell’Esecutivo, chieste a gran voce dall’opposizione e da Silvio Berlusconi compreso, segue la votazione di questo pomeriggio al Senato che ha respinto la mozione di appoggio alla politica estera del Governo presentata dalla maggioranza. I votanti sono stati 318 con un quorum necessario di 160 voti. La mozione stata votata da 158 senatori, contrari 136, 24 gli astenuti. Il Governo quindi stato battuto per soli due voti.

Sarebbero state decisive in particolare le astensioni di Giulio Andreotti e Sergio Pininfarina. I due senatori a vita avrebbero cos sommato le loro alle astensioni dell’Udc e di Marco Follini, rendendo impossibile raggiungere il quorum di voti favorevoli necessari per l’approvazione del documento della maggioranza di sostegno alle comunicazioni del ministro degli Esteri D’Alema.

Il mio commento?? Lo PsicoNano colpisce ancora.

Tag:

Lascia un Commento